Recensione "Best of White Dwarf"

Tu / non puoi / POSTARE! Anzi, si, fa pure.
Post Reply
gianni
Unstoppable Wargamer
Posts: 2268
Joined: 31 Mar 2015, 12:27

Recensione "Best of White Dwarf"

Post by gianni »

Ebbene sì, dopo diverso tempo dalla sua uscita arriva anche la recensione di questo volumetto, solo in esclusiva per voi avidi lettori e frequentatori di questo pericoloso forum.
Ho deciso di fare una recensione perché si tratta di un volume ad esaurimento e l'ho trovato super scontato, quindi per collezionismo l'ho fatto mio.
Come sappiamo il Best of è una raccolta di articoli di varia natura apparsi su White Dwarf negli ultimi 19 (!) anni. Vi troviamo un po' di tutto, dai Battle Report a consigli per la pittura, da una campagna narrativa per Battle Companies a scenari esclusivi WD.
Il volume si presenta fin troppo sgargiante e colorato: i vari articoli hanno mantenuto il layout dell'epoca in cui sono stati pubblicati, quindi si passa da articoli dall'aspetto molto retrò e un po' barocco degli anni passati a quelli dal taglio giovane e moderno degli ultimi numeri. Questo può piacere o meno, a me ha fatto storcere un po' il naso dato che sarebbe stato bello avere un bel volumetto impaginato con lo stile attuale degli odierni supplementi ma magari a qualcuno piace.
Premetto subito che il prezzo pieno, 40 €, non è a mio avviso giustificabile considerando che si tratta materiale che di inedito non ha assolutamente nulla (infatti credo abbia venduto pure poco).
Personalmente lo avevo saltato a piè pari alla sua uscita (e sono un quasi collezionista della linea ME:SBG eh, quindi fate i vostri conti) devo dire che una volta preso al giusto prezzo (20 euro) non si tratta in effetti di qualcosa di completamente inutile.
La campagna narrativa per le Battle Companies presenza una dozzina di scenari carini da giocare, che si affiancano a quelli già presenti nel relativo manuale.
Le regolette relative a partite ambientate a Lake Town quanto piuttosto i nuovi scenari narrativi sono un'aggiunta carina a chi ama questo genere di stile di gioco e non sono da buttare. Molto risicata la sezione pittura (mi pare vengano trattate 3, forse 4 miniature) e francamente dimenticabile (su YouTube si trova di meglio).
I Battle Report poi sono molto superficiali e poco interessanti, ma ce n'è uno che merita davvero di essere letto: quello di una sfida tra Cavatore e Priestley, i due autori del gioco. Un bel amarcord per gli estimatori del sistema.
Nel complesso quindi abbiamo un prodotto che non merita i 40 euro che GW chiedeva alla sua uscita ma recuperato al giusto prezzo può essere tutto sommato una lettura carina, con qualche articolo anche interessante dal punto di vista del gioco giocato.
E' un 5 scarso a prezzo pieno, merita poco più di 6 per i collezionisti che lo trovano scontato.
***
Se ti è piaciuta la recensione metti un like qui sotto e facci sapere cosa ne pensi nei commenti!
User avatar
Baldovino I
Global Moderator
Posts: 5020
Joined: 21 Dec 2011, 18:00
Location: Belgio

Re: Recensione "Best of White Dwarf"

Post by Baldovino I »

:y:
Ho messo il pollicione! :lol:
Post Reply