Baldur's Gate 3 - recensione

Discutete qui dei vostri videogiochi preferiti!
Post Reply
User avatar
Saint of Killers
Global Moderator
Posts: 7010
Joined: 16 Feb 2011, 13:53
Contact:

Baldur's Gate 3 - recensione

Post by Saint of Killers »

altra recensione non richiesta. sta volta parlo di Baldur's Gate 3

ho aspettato a giocarci dato che speravo uscisse sull'xbox game pass ma lo studio ha detto abbastanza chiaramente che non era nei loro piani, quindi ho approfittato dello steam sale per comprarlo.

In sostanza si tratta di un gioco di ruolo (molto hardcore) basato sulle meccaniche di D&D, si controlla un gruppo di quattro personaggi il giocatore principale piu' tre compagni che si incontrano durante il gioco. La maggior parte del gioco e' in prospettiva isometrica "alla xcom" ma il gioco sposta l'inquadratura durante le scene di dialogo.
Personalmente mi ricorda molto una versione meno "user friendly" di Dragonage dove il gioco non si preoccupa piu' di tanto di spiegare come giocare ma lascia ampio spazio al giocatore di provare cose a caso ravanando tra i vari menu/opzioni disponibili.

Il gioco cerca di dare l'impressione di star giocando ad una partita di D&D con un paio di idee interessanti tipo:
- per certi test appare un D20 sullo schermo che viene effettivamente lanciato
- c'e' un narratore che commenta molte delle scene nel gioco (un po' come un dungeon master sarcastico)
- le statistiche di armi ed equip vario e' espresso i D6/D10/D20 ed il gioco non ha suggerimenti su quale arma sia migliore di un altra (in genere nei giochi moderni mettono simbolini vari per aiutare a capire come paragonare le statistiche di cose diverse, in questo caso i suggerimenti di questo tipo sono assenti)
- il gioco permette di trovare soluzioni creative ed approcciare le varie situazioni in modo diverso, ad esempio invece di combattere in alcuni casi si puo' convincere i nemici a farsi da parte, o in durante i combattimenti si possono usare azioni secondarie (tipo spingere i nemici, far cadere elementi scenici...) per avere un qualche tipo di vantaggio.

trovo il gioco molto particolare dato che ha elementi molto diversi dallo standard moderno dei giochi, per dirne un paio:
- assenza quasi totale di aiuti per quanto riguarda paragonare le statistiche di armi/equip (come dicevo sopra)
- una valanga di dialogo/testo, per fare un esempio quando si usa "parlare con gli animali" o "parlare con i morti" il soggetto ha quasi sempre del dialogo attinente alla situazione (e secondo me potevano cavarsela con qualcosa di generico in molti casi)
- durante la creazione del personaggio e' possibile scegliere tra ben sei variazioni di organi sessuali (tre maschili e tre femminili), ma perche?
- un sacco di azioni possono essere iniziate in modo diverso ed hanno effetti secondari diversi (che almeno a me non sono chiarissimi)
- una valanga di azioni che in molti caso sono fuori contesto, tipo il gioco ti lascia consumare pozioni di cura anche a salute massima, ti lascia lanciare incantesimi inutili durante il combattimento, ecc...
- trovo il gioco davvero difficile, ha un po' la sindrome da "xcom' dove i nemici sparano critici come se non ci fosse un domani mentre i personaggi principali sbagliano a colpire molto soventemente. (in certi casi ho dovuto caricare il salvataggio diverse volte dato che nel secondo turno di un combattimento quasi tutti i miei personaggi erano morti orribilmente) Inoltre il gioco non sembra essere generoso con l'equipaggiamento, ho dovuto comprare dai mercanti praticamente tutto dato che il gioco mi dava oggetti inutili per il mio gruppo o cmq di basso livello.

nelle 3/4 ore in cui ho giocato ho trovato dei bug abbastanza fastidiosi del tipo:
- in un dialogo le animazioni si sono bloccate quindi il mio personaggio parlava con uno schermo bianco
- ogni tanto c'e' un errore per quanto riguarda il multiplayer che va in loop e non permette di essere rimosso (e notare che avevo il multiplayer disabilitato), quindi ho dovuto forzatamente chiudere il gioco perdendo il progresso
- ho avuto casi in cui una certa azione ha avuto effetti collaterali totalmente inaspettati (vedere sotto)

in somma, lo trovo un gioco davvero interessante e lo consiglio a chi piacciono i giochi ricchi di storia e con un combattimento molto complicato, pero' lo sconsiglio a chi vuole un esperienza piu' immediata e rilassante.
User avatar
Saint of Killers
Global Moderator
Posts: 7010
Joined: 16 Feb 2011, 13:53
Contact:

Re: Baldur's Gate 3 - recensione

Post by Saint of Killers »

Saint of Killers wrote: 21 Mar 2024, 12:12
- ho avuto casi in cui una certa azione ha avuto effetti collaterali totalmente inaspettati (vedere sotto)
esempio di una situazione che mi ha lasciato perplesso:

Mi trovo in un accampamento di goblin, passo un check di intimidazione e mi lasciano entrare ed andare in giro senza attaccarmi.
La quest mi chiede di far fuori tre leader dei goblin, per i primi due riesco a farli fuori in una stanza separata evitando che chiamino rinforzi ed evitando che i goblin nell'accampamento mi attaccano.
- il primo lo faccio fuori attaccandolo usando un opzione di dialogo.
- il secondo lo faccio fuori attaccandolo direttamente dalla opzioni disponibili (quindi non eravamo in dialogo)
Notare che a questo punto il resto dei goblin nell'accampamento continua a non attaccarmi.

nel terzo pero' capita una cosa stranissima:
- sono in una stanza separata dell'accampamento al riparo da occhi indiscreti (come per i primi due)
- con un personaggio attacco un tamburo (che sarebbe stato usato per chiamare rinforzi)
- i nemici nella stanza mi attaccano (dato che hanno visto che ho attaccato il tamburo)
- faccio fuori tutti senza che chiamino rinforzi
- ora pero' quando esco dalla stanza e vado nell'accampamento generale tutti mi attaccano a vista

cosa sara' mai successo? non capisco se:
- era pianificato dato che quel terzo leader era piu' importante
- era pianificato dato che ho ucciso tutti i leader
- il fatto di aver attaccato un oggetto ha fatto cambiare l'atteggiamento a tutti i goblin nel campo
- altro che non so

ovviamente non ho voglia di provare le varie alternative dato che uccidere quel leader non era semplicissimo, pero' se lo avessi saputo (o intuito) in anticipo magari avrei fatto altre cose nel campo dei goblin (tipo esplorare zone in cui non sono stato) prima di far fuori il terzo leader
User avatar
Onibaba
Power Wargamer
Posts: 1149
Joined: 28 Sep 2020, 16:34

Re: Baldur's Gate 3 - recensione

Post by Onibaba »

Mmm la butto un po' li non avendo giocato ancora (ahimè il mio PC vale praticamente meno di un cellulare), i Baldur's e in realtà tutti i giochi su D&D "puri" non sono mai stati semplicissimi proprio per la mole di informazioni che il giocatore dovrebbe conoscere o testare le scelte sulla propria pelle (cosa che rende anche il gioco cartaceo non propriamente user-friendly).

Magari è banale o non ho capito bene io ma il dado sta ad indicare (dovrebbe essere così solo per le armi però) i danni che può infliggere ma per le armature non dovrebbero essere associate a valore di dadi.

Se ti può consolare titoloni come Divinity Original sin 2 oppure pillars of eternity li ho abbandonati dopo poco perchè c'erano un fottio di roba da ricordarsi con vari modificatori effetti ambientali, combo, ecc...

In ogni caso videogiochi su D&D et simila sono per forza orientati al combattimento perchè per quanto possa esserci libertà ci si ritrova a fare quello e non è possibile "parlarsela" in ogni situazione ma se ti aspettavi qualcosa alla Dragon Age o un titolo più "action" non mi sembra la scelta giusta
Deadzone Terza Edizione Army Builder: https://companion.manticgames.com/deadz ... t-builder/

La normalità è un'illusione. Ciò che è normale per il ragno è il caos per la mosca - Da quello che so la citazione è anonima - ma preferisco attribuirla a Morticia Addams
User avatar
Saint of Killers
Global Moderator
Posts: 7010
Joined: 16 Feb 2011, 13:53
Contact:

Re: Baldur's Gate 3 - recensione

Post by Saint of Killers »

continuo a giocare ed in effetti mi sembra che il gioco diventi piu' facile dopo una ventina di ore o giu' di li, tanto per dirne un paio:
- una volta raggiunto liv 5 i guerrieri prendono un secondo attacco ed gli spellcaster hanno incantesimi piu' seri, il che aiuta molto dato che in media si riescono a fare molti piu' danni e ci si puo' permettere di avere un turno di combattimento molto sfortunato
- ho scoperto che si puo' salvare durante il combattimento, che e' una cosa utilissima dato che a livello basso bastava un turno sfortunato per spazzare via il party
- proseguendo si ricevono molto piu' oggetti magici e si sbloccano combo interessanti che a livelli bassi sono impossibili

il gioco cmq mi da molto un impressione di gioco "strano" (alla Elder Ring) o semplicemente incompleto:
- c'e' tutta una parte della trama in cui mi viene suggerito di passare dall'underdark dato che sarebbe stata una scorciatoia rispetto passare dalle montagne, mi viene il dubbio che quel dialogo sia stato registrato prima di certe modifiche pesanti al gioco dato che la "scorciatoia" mi ha consumato una decina di ore di gioco, e' stato un bagno di sangue e cmq non mi ha portato piu' vicino all'obbiettivo rispetto "l'altra strada"
- ci sono un tot di quest che si risolvono in un nulla di fatto, tipo mi viene suggerito di andare un un posto a cercare un oggetto ma quando esploro un po' la quest si aggiorna con un "hai perso le tracce dell'artefatto". A questo punto credo di aver sbagliato qualcosa, cerco su internet, e no, viene fuori che proprio la quest e' fatta cosi'.
- c'e' sempre la questione che dicevo prima in cui iniziare gli attacchi in modo diverso porta a reazioni diverse dai nemici.
Post Reply