Brexit e Pupazzielli

Parlate qui del più e del meno, sempre rispettando il regolamento!
User avatar
Baldovino I
Global Moderator
Posts: 5203
Joined: 21 Dec 2011, 18:00
Location: Belgio

Re: Brexit e Pupazzielli

Post by Baldovino I »

Dan3091 wrote: 9 Nov 2021, 15:16 Ma teoricamente le spese doganali ci sono ancora se acquisto da UK giusto?
Dazi doganali si applicano per operazioni al di sopra dei 150€. Ci sono sempre le spese IVA (che ora viene prelevata dall'UE e, in teoria - bada bene che è sottolineato - non dovrebbe esserci nel prezzo praticato in UK, a meno che il venditore non abbia ottenuto una specifica certificazione europea, tipo quella mostrata ora da warlord games) e possono esserci altre spese doganali (non dazi).
Insomma, nonostante possibili semplificazioni, è ancora un casino. E non sembra migliorare.
Onibaba
Skilled Wargamer
Posts: 437
Joined: 28 Sep 2020, 16:34

Re: Brexit e Pupazzielli

Post by Onibaba »

Quello che ti frega (parlo per me) è che non sai a quanto ammontano fino a quando bussano alla porta, oltretutto capita molto spesso che arrivino in portineria e se ci sono tasse ulteriori da pagare chiaramente la portinaia non è che paga (la mia lo fa ma è una santadonna) e quindi i pacchi tornerebbero indietro tutti; poi io che ordinavo spesso da Wayland dove i pacchi ci mettevano minimo due settimane per arrivare (se non di più, ho chiesto due volte il reso perchè era passato il termine indicato da loro) dovrei stare sul chi vive per tutto 'sto tempo? Passi prima ma adesso non è umanamente pensabile
Deadzone Terza Edizione Army Builder: https://mantic.easyarmy.com/
User avatar
Dan3091
Wargamer Senior
Posts: 156
Joined: 12 Feb 2021, 17:18
Location: Trieste

Re: Brexit e Pupazzielli

Post by Dan3091 »

Baldovino I wrote: 9 Nov 2021, 15:42
Dan3091 wrote: 9 Nov 2021, 15:16 Ma teoricamente le spese doganali ci sono ancora se acquisto da UK giusto?
Dazi doganali si applicano per operazioni al di sopra dei 150€. Ci sono sempre le spese IVA (che ora viene prelevata dall'UE e, in teoria - bada bene che è sottolineato - non dovrebbe esserci nel prezzo praticato in UK, a meno che il venditore non abbia ottenuto una specifica certificazione europea, tipo quella mostrata ora da warlord games) e possono esserci altre spese doganali (non dazi).
Insomma, nonostante possibili semplificazioni, è ancora un casino. E non sembra migliorare.
Grazie delle delucidazioni.
Speravo che nel giro di un anno avrebbero i casini, ma a questo punto tanto vale cercarsi altri rivenditori e pregare che non maggiorino i prezzi.
Post Reply