Confronto ragionato tra quattro sistemi di gioco

Discussioni su Warhammer Fantasy Battles o Age of Sigmar
User avatar
Baldovino I
Global Moderator
Posts: 4608
Joined: 21 Dec 2011, 18:00
Location: Belgio

Re: Confronto ragionato tra quattro sistemi di gioco

Post by Baldovino I » 2 Sep 2015, 16:41

Saint of Killers wrote:premettendo che non conosco WT (avevo letto una beta anni fa) ma leggendo il tuo riassunto mi sembra inutilmente laborioso...
in una battaglia di massa (e credo che WT preveda questo tipo di scontri) magari non ha molto senso gestire certi dettagli tipo gente che si perde per strada ed allo stesso modo non trovo troppo sensato dare regole molto particolari per lo schieramento di unita' e terreni. Diciamo che in genere per me meno tabelle ci sono in un gioco meglio e', altrimenti il tutto rischia di diventare troppo "dadoso" :?:

aggiungo anche che sempre per i mass battle secondo me c'e' ancora troppa sudditanza psicologica verso wh e certe meccaniche esistono solo perche' wh faceva cosi', ad esempio il concetto di segliere quanti omini mettere in un unita' mi sembra un po' un assurdita' in un mass battle. Preferisco l'approccio dei giochi storici e di kow* dove le unita' sono a dimensione fissa

* ad esempio trovavo una vaccata assurda la presenza di musici/alfieri nella vecchia edizione di Kow, erano una roba senza senso ed erano chiaramente stati messi solo per allinearsi con cosa faceva WH
gianni wrote: Per il resto ottima analisi di Saints circa la sudditanza nei confronti di WH, che condivido.
Su questo aspetto non mi trovate d'accordo. Non ho nessuna posizione predefinita pro o contro l'uso di tabelle purché abbiano un senso ben specifico. Né ho problemi ad utilizzare un sistema in cui il numero di modelli di un'unità abbia un impatto, purché questo sia funzionale a determinati aspetti e a precise meccaniche di gioco.
Sulla minore o maggiore laboriosità possiamo essere d'accordo - ed infatti sono partito con un bel -1 sotto la voce a) per WT proprio in virtù di questo - però scartare un gioco solo perché è più complicato da imparare...
In WT c'è tutta una dimensione tattica che è assente in tutti gli altri giochi (WHFB incluso), come si vedrà dall'analisi delle prossime "voci". Per inserire questa dimensione, gli sviluppatori hanno fatto ricorso a tutta una serie di regole che rendono il gioco più pesante e rendono un corretto apprendimento molto più lento (e di questo ne terrò ampliamente conto nella mia disamina), però non mi sento di bollarlo subito per questo motivo. Il numero dei modelli in un'unità in WT è fondamentale per determinare la formazione che l'unità può adottare ed il suo "momento" ovvero una specie di forza d'impatto che essa genera nelle cariche (ci torneremo su questo). Quindi è assolutamente funzionale.
La valutazione, come al solito, dipende da quello che si cerca in un gioco (fermo restando che stiamo parlando di un gioco) e da quello che più ci diverte.
A me, per esempio, da sempre, piace molto l'impatto visuale delle unità che si assottigliano mano a mano, anche se per questo non disdegno minimamente soluzioni differenti. Mi pare che nel caso di WT e della fase pre-partita siano riusciti ad introdurre elementi di suspence e divertimento che però hanno un impatto ben preciso in termini tattici. E questo non va disprezzato. Infatti, se voglio avere vantaggi territoriali e di conoscenza del nemico, devo comporre il mio esercito aumentando le unità che possono esplorare. Le unità che possiedono questa abilità, non possono utilizzare una serie di formazioni che in combattimento risultano più forti perché capaci di "sferrare" più colpi in combattimento. Sono tutte scelte che non sono fini a loro stesse e che dipendono dallo stile di "comando" che vuoi sviluppare.
Per me sono tutti elementi molto interessanti e, che non guasta, divertenti.
Per quello che riguarda la casualità dei dadi, come già detto più volte in altri topic, se fatta con intelligenza, non mi disturba affatto, anzi.


User avatar
Baldovino I
Global Moderator
Posts: 4608
Joined: 21 Dec 2011, 18:00
Location: Belgio

Re: Confronto ragionato tra quattro sistemi di gioco

Post by Baldovino I » 2 Sep 2015, 16:59

2) INIZIATIVA
Qui la situazione è molto semplice. In tutti i sistemi si tira un dado. Però esistono due approcci diversi.
1) WHFB e KoW: chi vince il tiro di iniziativa decide chi va per primo. In WHFB (se ricordo bene), chi finisce di schierare per primo, ha un bonus (aggiunge +1 al tiro di dado).
2) AoS e WT: si tira per l'iniziativa ad ogni turno. Questa "variabilità" aggiunge una certa imprevedibilità al gioco, perché determinate scelte tattiche potrebbero essere pagate, in male o in bene, nel turno successivo. In WT, c'è un'ulteriore elemento, perché, in caso di parità, anziché ritirare il dado si usa, se possibile, il cosiddetto morale della battaglia, ovvero il giocatore che è in vantaggio ottiene l'iniziativa a parità di lancio.

Personalmente, in questo determinato momento (che non significa che resterà per sempre così), ho una leggera preferenza per il secondo sistema, per cui attribuisco i seguenti punteggi:
WHFB e KoW: 4 punti;
AoS e WT: 5 punti.
Last edited by Baldovino I on 2 Sep 2015, 17:00, edited 1 time in total.

User avatar
Shokon
Power Wargamer
Posts: 716
Joined: 26 Mar 2015, 21:43
Location: Bologna

Re: Confronto ragionato tra quattro sistemi di gioco

Post by Shokon » 2 Sep 2015, 19:19

Mi permetto una piccolissima critica (per il resto sto leggendo con silenzioso interesse): il punto "Iniziativa" estrapolato dal "Comando" (o da qualsiasi parte in cui tu intenda parlare del meccanismo di attivazione delle unità) non ha molto senso: giochi come KoW e WHFB, in cui chi è di turno attiva TUTTE le sue unità, non possono categoricamente prevedere una casualità nella sequenza di iniziativa, perchè due interi turni di seguito segnano quasi automaticamente la partita, e il tutto è lasciato ad un tiro di dado.
Posso, al limite, essere d'accordo con il riconoscimento per WT (pur non avendo idea di come funzioni) se è previsto un sistema che premia chi ha saputo guadagnarsi un piccolo vantaggio fin da subito.
Let's play Global Thermonuclear War!

gianni
Unstoppable Wargamer
Posts: 1912
Joined: 31 Mar 2015, 12:27

Re: Confronto ragionato tra quattro sistemi di gioco

Post by gianni » 2 Sep 2015, 20:18

Baldo, la sudditanza sta nei game designer nei confronti di whfb, non in te

User avatar
Baldovino I
Global Moderator
Posts: 4608
Joined: 21 Dec 2011, 18:00
Location: Belgio

Re: Confronto ragionato tra quattro sistemi di gioco

Post by Baldovino I » 2 Sep 2015, 21:21

gianni wrote:Baldo, la sudditanza sta nei game designer nei confronti di whfb, non in te
Gianni, d'accordo. Però chiamarla sudditanza mi pare eccessivo (ed è evidente che hai usato quel termine in modo anche un po' provocatorio). Io credo che WHFB sia stato per una generazione intera di designers il punto di riferimento. Probabilmente, per WT è stato anche il punto di partenza, ma da lì hanno proposto qualcosa di molto più articolato (forse anche over the top, però ci sono un sacco di belle idee).

User avatar
Baldovino I
Global Moderator
Posts: 4608
Joined: 21 Dec 2011, 18:00
Location: Belgio

Re: Confronto ragionato tra quattro sistemi di gioco

Post by Baldovino I » 2 Sep 2015, 21:35

Shokon wrote:Mi permetto una piccolissima critica (per il resto sto leggendo con silenzioso interesse): il punto "Iniziativa" estrapolato dal "Comando" (o da qualsiasi parte in cui tu intenda parlare del meccanismo di attivazione delle unità) non ha molto senso: giochi come KoW e WHFB, in cui chi è di turno attiva TUTTE le sue unità, non possono categoricamente prevedere una casualità nella sequenza di iniziativa, perchè due interi turni di seguito segnano quasi automaticamente la partita, e il tutto è lasciato ad un tiro di dado.
Posso, al limite, essere d'accordo con il riconoscimento per WT (pur non avendo idea di come funzioni) se è previsto un sistema che premia chi ha saputo guadagnarsi un piccolo vantaggio fin da subito.
Critica che ha un fondamento molto forte. Probabilmente l'iniziativa va anche messa in relazione al punto interazione. Magari per il momento vado avanti così e poi facciamo una sintesi dei tre elementi.
A dirla veramente tutta, a me la possibilità di mettere sotto pressione l'avversario con la "paura" dello scippo dell'iniziativa piace da morire, ma nessuno dei sistemi lo fa in modo convincente. Secondo me a KoW hanno perso una grande occasione, perché hanno introdotto le partite a tempo, ma non ne hanno colto tutte le opportunità. Utilizzando un orologio da scacchi come suggeriscono loro, si sarebbe potuto prevedere che, se il turno del secondo giocatore dura meno del primo di una certa durata, gli scippa l'iniziativa. Tutto sommato ha un senso prevedere che il generale più veloce di testa (o quello che sacrifica una parte dei suoi ordini) possa anticipare l'avversario e le sue mosse nel turno successivo... Credo che se mai scriverò un regolamento, prevederò una regola del genere

User avatar
Saint of Killers
Global Moderator
Posts: 5005
Joined: 16 Feb 2011, 13:53
Contact:

Re: Confronto ragionato tra quattro sistemi di gioco

Post by Saint of Killers » 2 Sep 2015, 22:19

Baldovino I wrote:
gianni wrote:Baldo, la sudditanza sta nei game designer nei confronti di whfb, non in te
Gianni, d'accordo. Però chiamarla sudditanza mi pare eccessivo (ed è evidente che hai usato quel termine in modo anche un po' provocatorio). Io credo che WHFB sia stato per una generazione intera di designers il punto di riferimento.
vabbe' sudditanza psicologica l'avevo scritto io qualche post piu' in su.

secondo me e' un punto di riferimento ma per questione di pigrizia e/o marketing, tanto per farti un esempio:
perche' in Kow (1 edizione) e warthrone ci sono musici ed alfieri?
si tratta davvero di un concetto di design talmente geniale da essere immancabile in qualunque wargame "serio"?
| a questo link army builder online per Kings of War II ed |
| a questo link army builder online per Deadzone |

gianni
Unstoppable Wargamer
Posts: 1912
Joined: 31 Mar 2015, 12:27

Re: Confronto ragionato tra quattro sistemi di gioco

Post by gianni » 3 Sep 2015, 9:50

Non c'era DAVVERO nessun intento provocatorio. Mi spiace sia stato interpretato così.

Penso sinceriamente che molti GD abbiano preso da esempio il decano di riferimento (whfb nel caso) per ovvie ragioni (dal design al marketing). Come ha esemplificato Saint.

Attendo il resto dell'analisi.

lef64
Power Wargamer
Posts: 1277
Joined: 8 Jun 2013, 18:34

Re: Confronto ragionato tra quattro sistemi di gioco

Post by lef64 » 3 Sep 2015, 12:46

PUNTO 2 INFICIATO DA PREMESSE ERRATE!
Consiglio rileggere tue "fonti"!
"SOLO I MORTI HANNO VISTO LA FINE DELLA GUERRA"

User avatar
Baldovino I
Global Moderator
Posts: 4608
Joined: 21 Dec 2011, 18:00
Location: Belgio

Re: Confronto ragionato tra quattro sistemi di gioco

Post by Baldovino I » 3 Sep 2015, 12:49

lef64 wrote:PUNTO 2 INFICIATO DA PREMESSE ERRATE!
Consiglio rileggere tue "fonti"!
A quale ti riferisci in particolare?

lef64
Power Wargamer
Posts: 1277
Joined: 8 Jun 2013, 18:34

Re: Confronto ragionato tra quattro sistemi di gioco

Post by lef64 » 3 Sep 2015, 13:03

Baldovino I wrote:
lef64 wrote:PUNTO 2 INFICIATO DA PREMESSE ERRATE!
Consiglio rileggere tue "fonti"!
A quale ti riferisci in particolare?
AoS: guadagnare l'iniziativa e decidere chi muove per primo sono PRINCIPI DIVERSI!
"SOLO I MORTI HANNO VISTO LA FINE DELLA GUERRA"

User avatar
Baldovino I
Global Moderator
Posts: 4608
Joined: 21 Dec 2011, 18:00
Location: Belgio

Re: Confronto ragionato tra quattro sistemi di gioco

Post by Baldovino I » 4 Sep 2015, 16:53

Ehm, il prossimo punto da analizzare dovrebbe essere COMANDO. Ora, dal momento che su questo, molto probabilmente mi ci gioco "carriera" e reputazione, lo rimando a dopo il weekend ed invece affronto il primo indicato fuori computo finale... BACKGROUND, completamente soggettivo e, quindi, inattaccabile... :twisted: :angel: :angel:
In più, come sicuramente avrete ormai capito, per me rappresenta uno degli elementi più importanti...

BACKGROUND
Qui, per me, il punto di riferimento inattaccabile è WHFB. Ci sono nato e cresciuto come wargamer fantasy, ho sognato ad occhi aperti leggendo romanzi su romanzi, ho giocato battaglie innumerevoli immaginando storie ambientate nel vecchio mondo, etc etc. L'ho visto crescere e "morire". Mi sono appassionato alla fine dei tempi (come ampiamente dimpstrato dalla specifica discussione). Aggiungete che, ormai, sono un vecchio nostalgico e la frittata è fatta... 5 punti...

Certo, se, come gianni suggerisce, dovessi aggiungere la Guerra dell'anello, probabilmente i punti sarebbero 4... perché il background può essere bello e ricco quanto vuoi, ma la Terra di Mezzo è pur sempre la Terra di Mezzo...

WT d'altro canto è il nuovo arrivato, con la "storia" più breve e con il BG meno sviluppato di tutti. Sono convinto che con il tempo anche il "Mondo di Saga" (non so se il film ad ambientazione fantasy con il medesimo titolo che è uscito nel 2013 fosse collegato al gioco in alcun modo) e la sua storia cresceranno. Per ora, le brevi descrizioni presenti sul sito web valgono 1 punto.

Anche AoS ed il suo BG sono, di fatto, agli albori. Ci sono elementi potenzialmente molto promettenti (la possibilità di esplorare più mondi, il fato al momento ancora oscuro degli Aelfs, la ricerca di Ghal Maraz, scoprire qualcosa in più su chi sono - o chi erano - in realtà i Sigmarines e perché hanno il volto sempre celato, ecc.) ed uno svolgimento ancora tutto da scoprire. Però che dire... finora tutto quello che ho letto, risulta un po' noioso e ritetivo... I Sigmarines attaccano, i seguaci del Chaos si difendono; molti Sigmarines muoiono, ma non veramente; i Sigmarines vincono... e vanno avanti verso il prossimo obiettivo... Ora, sinceramente, mi aspettavo un po' di più. Mi aspettavo un po' di più anche su quello che hanno chiamato l'Età del Mito, vale a dire quella in cui il Pantheon dei nuovi mondi si è formato e le nuove civiltà sono state create... C'è sicuramente tempo (e denaro per GW, come loro ovviamente sperano), ma per ora anche solo 3 punti.

E veniamo a KoW. Debbo dire che è stata una piacevole sorpresa, perché non mi aspettavo un BG molto dettagliato né interessante. Sicuramente non è molto originale, con evidenti richiami ad un Fantasy molto generico e, sulle orme di GW, evidenti riferimenti a periodi storici medievali. Però, il richiamo al Fantasy generico non è di per sé un male e anzi mi sembra recuperare un certo "spirito delle origini", mentre i riferimenti storici, profondamente ispirati alla caduta dell'Impero romano (Primovantor) e alla "Nuova Roma" (Basilea), nonché al sorgere di signorie, città stato, repubbliche marinare di chiaro rimando italiano medievale non può che farmi piacere. Al di là di questo, due menzioni d'onore: la rivalità internanica (non solo contro gli abissali) e, soprattutto, la storia di Calisor e Elinathora, che ho adorato... 4 punti.

A voi i commenti...
Last edited by Baldovino I on 4 Sep 2015, 16:53, edited 1 time in total.

User avatar
Saint of Killers
Global Moderator
Posts: 5005
Joined: 16 Feb 2011, 13:53
Contact:

Re: Confronto ragionato tra quattro sistemi di gioco

Post by Saint of Killers » 4 Sep 2015, 17:24

sai che io invece valuto in maniera abbastanza negativa sia il BG wi AoS che quello di Kow?

premetto che non li ho letti nel dettaglio e che non capisco che senso ha dare un BG ad un wargame* quindi parto gia' con il piede sbagliato...

ma quello di AoS mi sembra un po' troppo simile a cosa hanno fatto per il 40K con gli space marine (che a sua volta non e' un picco di originalita')
dato che hanno dato un colpo di spugna non potevano fare qualcosa di piu' creativo?

Quello di KoW mi sembra (di nuovo) peccare di sudditanza psicologica nei confronti della GW. Troppi elementi sono messi li per fare l'occhiolino
ai giocatori di whfb. Tipo i nani abissali (con tanto di barbetta a riccioloni o gli ibridi centauri/nani) o tutte le nuove razze che corrispondono a roba di whfb.
Da notare che non sto dicendo che non dovevano farlo, alla fine loro sono interessati a tirarsi dentro i giocatori ex GW. Pero' mi auguro
che in un futuro neanche troppo lontano si allontanino da sti canoni vecchi e stanchi che nascono dal BG GW e tirino fuori qualcosa che stia in piedi da solo e che sia un attimo originale.

*
SpoilerShow
il mistero per me e': ma dato che esitono un sacco di ottimi scrittori che non devono fare compromessi (necessariamente) con questioni di marketing perche' uno si deve leggere BG di KoW e non si legge invece qualcosa di scritto molto meglio?
| a questo link army builder online per Kings of War II ed |
| a questo link army builder online per Deadzone |

User avatar
Baldovino I
Global Moderator
Posts: 4608
Joined: 21 Dec 2011, 18:00
Location: Belgio

Re: Confronto ragionato tra quattro sistemi di gioco

Post by Baldovino I » 4 Sep 2015, 17:40

Saint of Killers wrote:
SpoilerShow
il mistero per me e': ma dato che esitono un sacco di ottimi scrittori che non devono fare compromessi (necessariamente) con questioni di marketing perche' uno si deve leggere BG di KoW e non si legge invece qualcosa di scritto molto meglio?
perché io mi leggo di tutto... ;)
sull'occhiolino ai giocatori WHFB debbo dirti che vale solo per le liste degli eserciti. Nel BG di mantica (almeno nel regolamento 2a edizione), non esistono...

Sinceramente, io non riesco a giocare senza dare una storia alla battaglia, proprio non ci riesco. Quindi un BG, per quanto scarso esso sia, mi aiuta.

User avatar
Baldovino I
Global Moderator
Posts: 4608
Joined: 21 Dec 2011, 18:00
Location: Belgio

Re: Confronto ragionato tra quattro sistemi di gioco

Post by Baldovino I » 4 Sep 2015, 17:50

Saint of Killers wrote:sai che io invece valuto in maniera abbastanza negativa sia il BG wi AoS che quello di Kow?

premetto che non li ho letti nel dettaglio e che non capisco che senso ha dare un BG ad un wargame* quindi parto gia' con il piede sbagliato...

ma quello di AoS mi sembra un po' troppo simile a cosa hanno fatto per il 40K con gli space marine (che a sua volta non e' un picco di originalita')
dato che hanno dato un colpo di spugna non potevano fare qualcosa di piu' creativo?

Quello di KoW mi sembra (di nuovo) peccare di sudditanza psicologica nei confronti della GW. Troppi elementi sono messi li per fare l'occhiolino
ai giocatori di whfb. Tipo i nani abissali (con tanto di barbetta a riccioloni o gli ibridi centauri/nani) o tutte le nuove razze che corrispondono a roba di whfb.
Su AoS sono d'accordo con te e, finora lo valuto come molto "medio" (infatti 3 punti) e proprio per le ragioni che hai espresso. Mi aspettavo molto, ma molto di più. Però è anche evidente che siamo veramente solo agli inizi e che sarà sviluppato in tante direzioni. Ritengo che le scelte che hanno fatto aprono tante possibilità e resta da vedere se saranno in grado di sfruttarle o se si limiteranno a continuare quest'onda di Sigmarines contro Chaos. Non credo.

Aridaje con la sudditanza... :rofl: Scherzo. Ed i fatti, in un certo senso ti danno ragione, perché se mai dovessi lanciarmi su una linea Mantic, sarebbe solo per i nani abissali... :rofl: Vedi che non hanno fatto le cose a cavolo? ;)
Last edited by Baldovino I on 4 Sep 2015, 17:51, edited 1 time in total.

gillian
Power Wargamer
Posts: 833
Joined: 14 Nov 2011, 22:12

Re: Confronto ragionato tra quattro sistemi di gioco

Post by gillian » 5 Sep 2015, 1:08

Non so se può cambiare il punteggio, ma per quel che riguarda l'esplorazione il sistema di regole utilizzzat in WT (che non conosco) mi sembra paro paro quello di Fantasy Warriors, dove ì possibile destinare una parte dell'esercito, in una fase di prepartita, all'esplorazione. In base alla differenza di punteggio con l'avversario è possibile disporre o modificare la posizione degli scenari, avere un bonus sullo schieramento ecc ...
Come penalità le unità che esploravano andavano riorganizzate.

G.

User avatar
Baldovino I
Global Moderator
Posts: 4608
Joined: 21 Dec 2011, 18:00
Location: Belgio

Re: Confronto ragionato tra quattro sistemi di gioco

Post by Baldovino I » 9 Sep 2015, 9:34

gillian wrote:Non so se può cambiare il punteggio, ma per quel che riguarda l'esplorazione il sistema di regole utilizzzat in WT (che non conosco) mi sembra paro paro quello di Fantasy Warriors, dove ì possibile destinare una parte dell'esercito, in una fase di prepartita, all'esplorazione. In base alla differenza di punteggio con l'avversario è possibile disporre o modificare la posizione degli scenari, avere un bonus sullo schieramento ecc ...
Come penalità le unità che esploravano andavano riorganizzate.

G.
Più o meno il sistema di WT è analogo. La differenza, che apparirà molto chiaramente nell'analisi di uno dei punti successivi, è che le unità con abilità scouting possono adottare in WT solo alcune formazioni ben determinate che hanno dei limiti evidenti in corpo a corpo (come, peraltro, è naturale che sia). Il sistema esplorazione/spionaggio mi piace davvero molto, perché, nonostante la "dadosità", implica molte scelte tattiche che hanno ripercussioni ben determinate nel modo in cui poi si può condurre la battaglia vera e propria. In più, rendono la fase di preparazione del campo di battaglia e schieramento già parte integrante del gioco (e del divertimento). Cosa per me moooolto importante.

User avatar
Baldovino I
Global Moderator
Posts: 4608
Joined: 21 Dec 2011, 18:00
Location: Belgio

Re: Confronto ragionato tra quattro sistemi di gioco

Post by Baldovino I » 9 Sep 2015, 19:36

Allora, diciamo le cose come stanno: oggi non mi voglio imbarcare in post complicati... Lo so che avrei dovuto passare al comando, ma a lavoro sono stato impegnato parecchio e quindi devo trovare un argomento su cui buttare giù due righe senza troppo sforzo...

17) COERENZA CON IL BACKGROUND! Ed anche qui, poffarbacco, soggettività a gogo! (come già anticipato, questa voce resta fuori dal computo finale)

Il discorso non è proprio semplice semplice come per la voce BACKGROUND. In effetti, qui si tratta di misurare l'attinenza, come da me percepita, di un determinato sistema rispetto al mondo che vuole "rappresentare"... siamo quasi nel metafisico...

Comincio come al solito dal mio punto di riferimento.
a) WHFB: si tratta di rappresentare sui campi di battaglia un mondo ricco e complesso. Il sistema delle regole speciali e dell'arsenale magico (oggetti ed incantesimi) riferito ad ogni razza specifica, in particolare, riesce a "caratterizzare" in maniera molto forte le varie razze e ad integrare il gioco nel BG. Va detto che per determinati eserciti ed unità (mi viene da pensare ad Orchi e Goblin, Uominibestia, guerrieri del Caos - in particolare penso alle unità dei predoni e degli ogri dragoni - ogri, giusto per fare qualche esempio) l'idea che combattano allineati e coperti in ranghi e file è un po' in contrasto con le loro caratteristiche.

b) WT: il più difficile da definire, perché il BG non è sviluppato come gli altri. Come detto in precedenza, è il sistema più complesso, pieno zeppo di regole speciali e di abilità speciali che possono essere acquisite spendendo punti. Le armi list specificano sempre il tipo di formazioni che ogni unità può adottare e, da un rapido esame, sembrano abbastanza attinenti al "profilo" delle singole unità. Il sistema, seppur complesso, è, quindi, estremente flessibile e ricco, probabilmente più dettagliato del BG stesso.

c) KoW: a livello di mia percezione (non avendo ancora giocato una partita a KoW - lacuna che spero di colmare presto), è il sistema meno fluffy del gruppo. La descrizione del BG di ogni razza è molto scarna e, quindi, i loro profili sono più da "guerra" che altro, funzionali ad implementare uno stile di gioco di un determinato esercito, piuttosto che tradurre in regole la "natura" di una determinata razza... Non che questo sia assente, ma diciamo chiaramente che non si gioca a KoW per la sua maggiore o minore attinenza al BG... almeno questo mi pare di capire. La sua semplicità e linearità ed il numero ridotto di regole speciali sicuramente premiano la fluidità del gioco, ma caratterizzano un po' meno degli altri sistemi i vari eserciti.

d) AoS: a costo di prendermi i vostri strali ribadisco che uno dei pregi maggiori di questo sistema è la sua forte attinenza al BG dei "nuovi mondi" GW. Questo ovviamente interessa solo chi è valuta questo aspetto come importante, ovviamente. Ribadisco che non vado matto per come, al momento, il BG si sta sviluppando, ma le scelte regolistiche sono molto legate ad esso. In particolare, il focus è evidentemente sui combattimenti corpo a corpo ed è lì che, a mio avviso, sono state fatte le scelte migliori che rappresentano, al meglio, un modo di combattere molto barbarico, disorganizzato, in cui, sostanzialmente, alla fine, il tutto finisce in un gran mischione. Non è proprio il massimo per chi vuole un wargame completo, ma è il sistema di regole che, a mio parere, meglio si sposa con la guerra nei nuovi mondi così come descritta nei libri di BG. Il fatto che ogni unità abbia la sua warscroll, in questo senso, aiuta a colmare il gap per quelle unità che combattono in formazione, grazie alle abilità che sono loro conferite. Poi, come sistema di gioco in sé, è un altro discorso che avremo modo di approfondire in un prossimo futuro...

Risultati:
AoS: 5 punti
WHFB e WT: 4
KoW: 3 punti.


Attendo impazientemente i vostri commenti/correzioni/osservazioni/critiche/strali/etc. etc.

User avatar
Saint of Killers
Global Moderator
Posts: 5005
Joined: 16 Feb 2011, 13:53
Contact:

Re: Confronto ragionato tra quattro sistemi di gioco

Post by Saint of Killers » 11 Sep 2015, 10:46

ecco questo ad esempio il background che influenza troppo le regole la trovo una cosa inutile e pericolosa (credo di averlo scritto gia' altrove)

la cosa che mi piace di piu' in KoW e' che le unita' sono caratterizzate da una serie di abilita' "note a priori" e che non hanno quasi mai regole "ad miniaturam" e mi viene male quando vedo roba come AoS dove tutto ha una regola sua.*

vuoi fare un unita' molto brava a tirare con fucili e roba varia? gli dai piercing(1) ed una Ra 4+
vuo fare un cecchino che e' ancora piu' bravo ma ha bisogno di tempo per preparare la sua arma? gli dai piercing(2) ed una Ra 3+ e Reload!

*
SpoilerShow
sta roba delle regole "ad miniaturam" la tollero pero' in warmahordes dove e' fatta in modo un piu' elegante usando quasi sempre parole chiave come fanno nei giochi di carte collezionabili
| a questo link army builder online per Kings of War II ed |
| a questo link army builder online per Deadzone |

User avatar
Baldovino I
Global Moderator
Posts: 4608
Joined: 21 Dec 2011, 18:00
Location: Belgio

Re: Confronto ragionato tra quattro sistemi di gioco

Post by Baldovino I » 14 Sep 2015, 11:44

Saint of Killers wrote:ecco questo ad esempio il background che influenza troppo le regole la trovo una cosa inutile e pericolosa (credo di averlo scritto gia' altrove)

la cosa che mi piace di piu' in KoW e' che le unita' sono caratterizzate da una serie di abilita' "note a priori" e che non hanno quasi mai regole "ad miniaturam" e mi viene male quando vedo roba come AoS dove tutto ha una regola sua.*

vuoi fare un unita' molto brava a tirare con fucili e roba varia? gli dai piercing(1) ed una Ra 4+
vuo fare un cecchino che e' ancora piu' bravo ma ha bisogno di tempo per preparare la sua arma? gli dai piercing(2) ed una Ra 3+ e Reload!

*
SpoilerShow
sta roba delle regole "ad miniaturam" la tollero pero' in warmahordes dove e' fatta in modo un piu' elegante usando quasi sempre parole chiave come fanno nei giochi di carte collezionabili
È proprio vero che il mondo è bello perché vario... Io, ad esempio, non ammetto un fantasy che non sia profondamente influenzato dal BG... altrimenti vado sullo storico... per fare un esempio: io gli orchi e goblin senza animosità, neanche riesco a toglierli dalla vetrina... ;)

Post Reply